Le ondate continueranno ad arrivare per tutta l’estate e verso l’autunno “, ha detto ai giornalisti durante un recente briefing della Infectious Diseases Society of America.

Le ondate continueranno ad arrivare per tutta l’estate e verso l’autunno “, ha detto ai giornalisti durante un recente briefing della Infectious Diseases Society of America.

Posted by aperez | February 7, 2020 | Blog

Questo è anche vero se rimani in una stanza subito dopo che un’altra famiglia rimane nella stessa stanza. “Una volta che sai quale camera ti verrà assegnata, puoi chiedere, ‘Quando è stato l’ultimo ospite a fare il check-out da questa stanza?” “Il Dr. Schaffner raccomanda, aggiungendo,” Potresti anche chiedere una stanza che è stata libera dagli ospiti per il tempo più lungo.” CORRELATO: Le ricette del disinfettante per le mani fai-da-te hanno preso Internet, ma sono anche sicure?

In che modo gli hotel ti tengono al sicuro durante COVID-19? Anche se non è davvero saggio viaggiare e soggiornare in un hotel in questo momento per scopi piacevoli, ci sono alcune situazioni in cui è necessario prenotare una camera d’albergo, come le emergenze meteorologiche che costringono te e la tua famiglia a uscire di casa (e quelli sono molto di più probabilmente accadrà durante i mesi estivi).

Se è assolutamente necessario per te prenotare un hotel in questo momento, ci sono alcune precauzioni specifiche che gli hotel stanno prendendo per proteggere i loro ospiti. Per ottenere questi benefici, tieni a mente le grandi catene alberghiere quando fai shopping per trovare il posto più sicuro dove stare, consiglia Neha Vyas, MD, un medico di medicina di famiglia della Cleveland Clinic. Il ragionamento?

Alcune di quelle catene più grandi sono trasparenti sulla loro routine di pulizia. “Soggiorna in un luogo rispettabile che rivela le loro tattiche di pulizia. Queste catene più grandi stanno trasmettendo al pubblico ciò che [stanno] https://harmoniqhealth.com/it/recardio/ facendo “, afferma il dott. Vyas.

Ad esempio, Marriott International ha condiviso in aprile un comunicato stampa che annuncia “una tecnologia avanzata per contrastare la diffusione dei virus”. La catena alberghiera ha detto che avrebbero iniziato a utilizzare spruzzatori elettrostatici con disinfettante di livello ospedaliero per disinfettare le superfici e le aree degli hotel come camere, hall, palestre e altre aree pubbliche. Il comunicato stampa ha anche detto che l’hotel avrebbe iniziato a testare la tecnologia a luce ultravioletta per disinfettare le chiavi della stanza.

Gli hotel Hilton hanno anche annunciato che avrebbero collaborato con la Mayo Clinic e la società proprietaria di Lysol per lanciare un programma chiamato Hilton CleanStay, il cui obiettivo è ridurre il rischio di trasmissione facendo cose come la rimozione di articoli non necessari, come le penne e carta, dalle stanze e fornendo salviette disinfettanti in spazi ad alto traffico, come vicino agli ingressi, tra le altre precauzioni. Dr.

Schaffner afferma che, anche se potresti non avere risposte a tutte le domande che fai su quanto accuratamente la tua camera è stata pulita, non essere timido nel chiedere informazioni sulla procedura di pulizia ovunque tu stia effettuando il check-in. “Le domande che potrei porre sarebbero: Esistono procedure di pulizia diverse se un ospite segnala sintomi simil-influenzali o COVID-19? Come hai cambiato le tue procedure di pulizia standard in risposta alla pandemia? ” lui dice.

Inoltre, non esitare a chiedere in che modo il direttore dell’hotel ha deciso una routine di pulizia adeguata, per assicurarsi che stiano utilizzando prodotti che ti proteggeranno effettivamente da COVID-19. CORRELATO: È sicuro affittare subito un Airbnb, Vrbo o una casa per le vacanze?

Ecco cosa dicono gli esperti Quali precauzioni extra puoi prendere per stare al sicuro in una stanza d’albergo durante COVID-19? Anche se, di nuovo, non è consigliabile alloggiare in un hotel in questo momento, ci sono ulteriori passaggi che puoi adottare oltre le precauzioni di sicurezza dell’hotel per ridurre il rischio di contrarre COVID-19.

Nonostante la politica di pulizia dell’hotel, dovresti comunque venire preparato con i tuoi prodotti per la pulizia, afferma Tania Elliott, MD, istruttore clinico di medicina presso la NYU Langone Health. Ti consiglia di portare i tuoi prodotti per la pulizia in modo da poter disinfettare la stanza una volta arrivata. Le aree chiave da pulire includono interruttori della luce, maniglie delle porte, rubinetti della maniglia del water e telecomando della televisione.

Inoltre, non può far male pulire tutte le superfici orizzontali, afferma il dott. Vyas. Di fondamentale importanza è assicurarsi di utilizzare i prodotti giusti. Assicurati che le salviette che stai usando sulle mani siano davvero per la tua pelle e non per le superfici dure, o potrebbero non essere efficaci, Dr.

Dice Schaffner. E viceversa: “Le salviettine disinfettanti non devono essere utilizzate sulle mani, in quanto potrebbero essere troppo dure”, afferma, aggiungendo che si dovrebbe essere sicuri di controllare tutte le etichette dei prodotti per la pulizia per assicurarsi che le si stiano usando come erano destinato ad essere utilizzato. Dr.

Elliott consiglia di portare lenzuola e cuscini per un ulteriore livello di protezione: “Assicurati di lavarli prima e dopo il soggiorno.” Assicurati di evitare qualsiasi ingombro con il quale non devi entrare in contatto, dice il dottor Elliott. (Pensa: menu cartacei, fissi, ecc.) “Evita il minibar. Risparmia denaro ed è più igienico “, aggiunge.

Un altro modo per evitare di toccare le cose è mettere in valigia e usare i propri articoli da toeletta, piuttosto che quelli forniti dal proprio hotel. Il dottor Vyas suggerisce di optare per una voce senza chiave piuttosto che ritirare una chiave alla reception se questa è un’opzione in cui si alloggia.

CORRELATO: È sicuro andare dal dentista durante COVID-19? Ecco cosa dicono gli esperti È anche importante essere consapevoli di ciò che tocchi al di fuori della tua camera d’albergo, afferma il dott. Vyas.

Ad esempio, se lasci la stanza e tocchi i pulsanti sull’ascensore o sulla macchina del ghiaccio, assicurati di lavarti le mani (con sapone e acqua calda per almeno 20 secondi!) Non appena torni. E assicurati di ricordare sempre di indossare una maschera quando lasci la tua stanza, ciò aiuterà te e chi ti sta intorno a rimanere al sicuro. Un altro consiglio: se il servizio di pulizia giornaliero è offerto nel tuo hotel, prendi in considerazione la possibilità di disattivarlo per ridurre il numero di persone che accedono al tuo spazio di vita temporaneo.

Allo stesso modo, considera di prendere le scale se l’ascensore è pieno o di aspettare in modo da poterlo guidare da solo. Inoltre, dovresti essere consapevole di come ricevi i tuoi pasti quando alloggi in un hotel. “Il servizio in camera potrebbe essere più sicuro che scendere al piano di sotto in un ristorante affollato”, afferma il dott. Vyas.

Inoltre, questo probabilmente è ovvio, ma evita il servizio a buffet se ti viene offerto. Il Dr. Vyas raccomanda di scegliere le opzioni “prendi e vai” anziché le opzioni di ristorazione “sit-down”, se disponibili, il che ridurrebbe il tempo che trascorri con altre persone.

Infine, non andare in palestra anche se è aperto. “Penserei che al momento non sarebbero abbastanza sicuri”, afferma il dott. Vyas. Ci sono molte diverse superfici che toccano i frequentatori di palestra (spesso con le mani sudate). Per questo motivo, per ridurre il rischio di trasmissione, la soluzione migliore è trovare altri modi per iniziare l’allenamento, come fare una passeggiata all’aperto.

Nel complesso, mentre ci sono modi per rimanere il più sicuri possibile in un hotel se assolutamente necessario, gli esperti concordano ancora sul fatto che non è consigliabile prenotare una camera d’albergo in questo momento. “Non stiamo perdonando hotel [soggiorni]”, afferma Dr Vyas. “Non è assolutamente quello che dobbiamo fare.” Le informazioni in questa storia sono accurate al momento della stampa.

Tuttavia, poiché la situazione che circonda COVID-19 continua a evolversi, è possibile che alcuni dati siano cambiati dalla pubblicazione. Mentre la salute sta cercando di mantenere le nostre storie il più aggiornate possibile, incoraggiamo anche i lettori a rimanere informati su notizie e raccomandazioni per le proprie comunità utilizzando il CDC, l’OMS e il loro dipartimento di sanità pubblica locale come risorse.

Per ricevere le nostre migliori storie nella tua casella di posta, iscriviti alla newsletter di Healthy Living Quando il coronavirus finirà e abbiamo raggiunto il picco negli Stati Uniti? Secondo una nuova proiezione, entro il 1 ° ottobre il virus potrebbe richiedere oltre 201.000 vittime. Di Claire Gillespie Aggiornato il 17 giugno 2020 Pubblicità Salva ellissi Pin FB Altro Tweet Mail Email iphone Invia SMS Stampa messaggio Mentre il mondo continua a confrontarsi con la dura realtà della pandemia di coronavirus, la vita quotidiana è cambiata drasticamente per la maggior parte (se non tutti) dei cittadini: interi paesi e città sono stati bloccati e il distanziamento sociale è stato applicato.

Ma mentre un numero crescente di località risolve gli ordini di domicilio e riapre le attività chiuse, tutti si stanno chiedendo la stessa cosa in questo momento: il peggio è finito e, in caso contrario, quando finirà la pandemia del coronavirus? La risposta breve e semplice: nessuno lo sa con certezza. Dipende totalmente dall’epidemia di coronavirus stesso e da come reagiamo ad esso.

CORRELATO: Il clima caldo rallenterà il coronavirus? Ecco cosa pensano gli esperti Mentre alcuni hanno osservato le precedenti pandemie – come la cosiddetta influenza spagnola del 1918 e lo scoppio della SARS del 2003 – per cercare di capire quando l’attuale pandemia di coronavirus potrebbe placarsi, anche quelle non sono correlazioni perfette a causa di diversi virus e tecnologie e trattamenti medici meno avanzati.

Tuttavia, ci sono somiglianze tra SARS (sindrome respiratoria acuta grave) e COVID-19: entrambi sono coronavirus e hanno DNA simile, Ravina Kullar, PharmD, MPH, ricercatrice di malattie infettive presso Expert Stewardship, Inc. e una società di malattie infettive di L’esperto americano dice a Health. Hanno anche la stessa via di trasmissione principale di goccioline respiratorie e periodi di incubazione simili.

Ma con l’epidemia di SARS nel 2003, solo 8.098 persone in tutto il mondo si sono ammalate, secondo i Centers for Disease Control and Prevention, e solo 774 persone sono morte nel corso di otto mesi. COVID-19, d’altra parte, ha già superato i 7,4 milioni di casi in tutto il mondo e ci sono stati quasi 418.000 decessi dall’inizio dell’epidemia, tra cui oltre 113.000 decessi negli Stati Uniti.

CORRELATO: puoi ottenere il Coronavirus due volte? La risposta non è così chiara Dr.

Kullar afferma che l’influenza della pandemia del 1918 potrebbe suggerire un modello più simile al COVID-19, ma anche questo non è un confronto esatto. “Penso che ciò che puoi vedere con l’influenza [cosiddetta spagnola] sia un modello molto simile in termini di quante persone ha avuto un impatto, quante persone ha ucciso e come le misure di allontanamento sociale non sono state messe in atto abbastanza rapidamente”, dice il dottor Kullar.

Per riferimento, il CDC afferma che circa 50 milioni di persone in tutto il mondo sono morte durante la pandemia di influenza del 1918, con circa 675.000 di quei decessi avvenuti negli Stati Uniti. Secondo quanto riferito, la pandemia di influenza del 1918 iniziò nel marzo del 1918 e, dopo ondate multiple di virus, iniziò a placarsi negli Stati Uniti intorno al febbraio 1919, secondo il CDC.

CORRELATO: Come si diffonde il coronavirus? Ecco cosa dovresti (e non dovresti) preoccuparti Perché è difficile determinare quando COVID-19 finirà in base alle traiettorie di altre pandemie, alcuni esperti hanno suggerito che una domanda migliore di “quando finirà il coronavirus?” è invece “quando raggiungerà il picco del coronavirus?” Dr.

Kullar indica i dati dell’Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME), un centro di ricerca sulla salute della popolazione presso la School of Medicine dell’Università di Washington. Il gruppo di statistici, informatici ed epidemiologi ha monitorato e previsto COVID-19 negli Stati Uniti da febbraio. Inizialmente, l’obiettivo era quello di prevedere quando i decessi avrebbero raggiunto il picco e quando i sistemi sanitari avrebbero avuto impennate nella domanda di cure.

La modellistica di IHME ha scoperto che i decessi quotidiani e l’uso ospedaliero negli Stati Uniti hanno raggiunto un picco il 15 aprile o giù di lì, con variazioni statali e regionali. Ma ciò non significa che gli Stati Uniti siano fuori dal bosco. Mentre i nuovi ricoveri a New York City si sono stabilizzati, altre località stanno vedendo picchi di infezione.

Nelle ultime due settimane, 20 stati ad Puerto Rico hanno registrato un aumento dei casi recentemente segnalati, in parte a causa di un aumento dei test, secondo il New York Times. In nove stati, i ricoveri sono in aumento dal Memorial Day, riporta il Washington Post. CORRELATO: Cosa significa un risultato falso positivo del test del coronavirus?

Daniel Lucey, MD, studioso senior presso l’Istituto O’Neill per il diritto nazionale e globale della salute presso la Georgetown University di Washington, DC, usa una metafora di alta e bassa marea per descrivere ciò che vede come un modello continuo di punte nel coronavirus infezione che si verificherà in tutta la nazione. “Le ondate continueranno ad arrivare per tutta l’estate e verso l’autunno”, ha detto ai giornalisti durante un recente briefing della Società delle malattie infettive d’America. Anche dopo che l’attuale ondata statunitense si placherà, potrebbe colpire un’altra ondata.

Le proiezioni di IHME per la prossima fase dell’epidemia riflettono l’accresciuta mobilità degli americani e l’allentamento delle distanze sociali sulla scia delle proteste pubbliche nelle città di tutto il paese. L’Istituto ora prevede che più di 210.000 persone moriranno di COVID-19 entro il 1 ° ottobre, e questo è in aumento rispetto alle previsioni di 170.000 morti di una settimana fa nello stesso periodo di tempo.

Add a comment

*Please complete all fields correctly

Related Blogs

Posted by aperez | 26 November 2021
Realmente fue un recordatorio gentil de la forma en que todos deberíamos estar comiendo. Tener en cuenta Es fácil para cualquiera de nosotros quedar atrapado en el momento, charlando alrededor...
Posted by aperez | 13 August 2021
Questo è possibile perché gli osso e i tessuti corporei diversi assorbono l’energia a raggi X in modo diverso. In particolare, monitorando la percentuale del grasso corporeo ti aiuta a...
Posted by aperez | 17 April 2021
Los valores calóricos de los alimentos que encuentras en el empaque son defectuosos. Mucha gente me ha pedido que revise la solución de 21 días, literalmente no pude decir que...